Crea sito

Cinnamon Buns

Ricetta trovata sul sito Kucinare.it, e riadattata secondo i miei gusti :P

Ingredienti :

- 500 g farina per pane
- 100 g zucchero
- 75 g burro
- 1 uovo
- 125 g yogurt naturale
- 125 g latte
- 12 g lievito fresco (o una bustina di Lievito Secco “Mastro Fornaio”)
- 5 g sale
- scorza di limone grattugiata (o una fiala di aroma al limone e una di vaniglia)

Se non avette dello yogurt naturale in casa, potete sostituirlo con altri 125 gr. di latte tiepido. L’impasto perderà leggermente in morbidezza, ma sarà comunque sofficissimo!

per la farcitura
100 g zucchero
1 1/2 cucchiai di cannella macinata

per la glassa
1 tazza di zucchero a velo
poco latte

_________________

Procedimento:

Tutti gli ingredienti devono essere a temperatura ambiente.

- Sciogliere il lievito nel latte.
Preparare l’impasto, lavorando insieme tutti gli ingredienti, aggiungendo il burro quando l’impasto inizia a formarsi, e lavorare fino ad ottenere una pasta molto morbida, ma non appiccicosa.
Metterla in una ciotola unta di burro e lasciarla lievitare fino a che raddoppi di volume (circa 2 ore).

l’impasto puo’ essere realizzato nella macchina del pane, lasciando eventualmente lievitare ancora un po’ alla fine del programma (se necessario)


- Stendere l’impasto con il mattarello ottenendo un rettangolo (più o meno preciso :P ) di circa 35×45 cm.

- In una ciotolina, mescolare zucchero e cannella e cospargere completamente la sfoglia con questa miscela. Quindi arrotolarla (intorno al lato piu’ lungo)

- Tagliare 9 tronchetti, con un coltello o con uno spago da cucina

- Poggiare i tronchetti in verticale, su una placca coperta di carta forno, a circa 1 cm di distanza l’uno dall’altro, disponendoli a 3 a 3.

- Lasciarli lievitare fino a che si tocchino (circa 1 ora e mezza).

- Cuocere in forno preriscaldato a 180 gradi per 20-25 minuti (o finche’ siano ben dorati)

- sfornare subito i Cinnamon Buns, e metterli a raffreddare su una griglia. Nel frattempo, preparare la glassa mescolando energicamente lo zucchero a velo e il latte, fino ad ottenere una consistenza piuttosto densa. Immergere una forchetta nella glassa, e tracciare delle linee sui Cinnamon Buns.

- Lasciare rassodare. Serviteli tiepidi!

Buon Appetito! :D

.: lavori in corso :.

La Cucina del Mancinello è in fase di manutenzione. Il mio forno è rotto, e sto aspettando che il tecnico si degni di venire a dare un’occhiata. Scusate per il disagio :(

CheeseCake ai Frutti di Bosco

Questo dolce ha mille varianti e mille guarnizioni diverse….esiste al cioccolato, alla marmellata, salato al gorgonzola……. Questa è la variante dolce che ho “creato” io, dopo innumerevoli esperimenti

Ingredienti per la Base:

- 200 gr. Biscotti secchi (i Digestive’s sono perfetti)

- 140 gr. di burro sciolto a bagnomaria

Per la Crema:

- 4 Uova

- 150 gr. di zucchero

- 500 gr. di ricotta vaccina freschissima

- 300 gr. di Philadelphia light

- 2 cucchiai di maizena

- 2 bustine di vanillina

Per la guarnizione:

- 1 busta di frutti di bosco congelati (io uso quelli della “Valle degli Orti”)

- 4 cucchiai di zucchero

- 4 cucchiai d’acqua

————————–

Procedimento:

- Mettere i biscotti secchi nel frullatore, e azionarlo fino ad ottenere una farina.

- A parte, sciogliere a bagnomaria il burro. Unirlo alla farina di biscotti, e amalgamare bene il tutto.

- Disporre l’impasto sul fondo di un tegame a cerniera, precedentemente imburrato e infarinato, pressandolo bene; mettetelo in frigo per circa mezz’ora.

io di solito ritaglio un disco di carta da forno della grandezza del tegame…in questo modo il fondo non si attaccherà, e risulterà più facile sformare il dolce

- mentre il fondo si solidifica in frigo, preparate la crema: sempre nel frullatore, mettete 2 uova e metà zucchero. Azionate e fate montare per bene, dopodichè aggiungete la ricotta, la maizena e la vanillina, azionate di nuovo il frullatore e montate il tutto.

- Accendete il forno a 160°

- Togliete dal frigo la base solidificata, e versarci sopra la crema appena ottenuta.  Rimontate il frullatore, e seguite il procedimento precedente, usando gli ingredienti rimasti.

io divido la crema in due differenti fasi, poichè uso il bicchiere da frullato. Se avete un frullatore capiente e potente, potete montare tutta la crema in una volta sola

- Versare la crema nello stampo, e quando il forno è caldo, infornarla per circa 40-50 minuti.

ATTENZIONE: il CheeseCake non deve imbrunire in superficie

- Mentre il CheeseCake cuoce in forno, preparare la guarnizione:

- In un tegamino, scaldare i frutti di bosco con i 4 cucchiai d’acqua. Appena iniziano ad ottenere il “sughetto”, unire i 4 cucchiai di zucchero, mescolare bene, e lasciar cuocere per 5 minuti.

- una volta sformato il Cheesecake,cospargere la superficie con la copertura ai frutti di bosco, e fate raffreddare a temperatura ambiente.

- Una volta freddo, riporlo in frigo e servirlo il giorno seguente.

Buon appetito!!!

Paccheri gratinati al forno, ripieni di Ricotta e Funghi Champignons

La ricetta ha un’origine alquanto bizzarra. Ero a casa dei miei suoceri e mentre aiutavo mia cognata a preparare il pranzo, mi è venuta in mente questa ricetta. L’ho dettata al volo a mia cognata, che l’ha trascritta…..e la sera dopo l’ho subito sperimentata.

Il risultato? Ditemelo voi ;)

Ingredienti:

- 500 gr. di Paccheri Napoletani (io ho usato i “Sapori e Dintorni” Conad)

- 500 gr. di ricotta

- 250 gr. funghi Champignons

- 1 tuorlo d’uovo

- Parmigiano grattugiato (a seconda del proprio gusto)

- Sale e Pepe q.b.

————-

Procedimento:

- In un frullatore, mettere la ricotta, il tuorlo d’uovo,  il pepe e il Parmigiano grattugiato. Azionare fino ad ottenere un composto cremoso. Regolate di sale.

Ricordatevi di assaggiare!!! Io non l’ho fatto, e il composto era veramente sciapo :D

Spostare il composto in una ciotola.

- in un tegame antiaderente, far saltare i funghi Champignons tagliati a pezzetti. insaporirli con un goccio di vino bianco (per chi volesse usarlo, si può aggiungere mezzo dado) e salare leggermente. Una volta cotti, scolare i funghi dal loro liquido di cottura (tenetelo da parte, in una scodella) e metterli nel frullatore. Lasciarli intiepidire

- Unire i funghi tritati alla crema di ricotta…mescolare bene amalgamando il tutto, e assaggiare (regolare eventualmente di sale).

- Cuocere i paccheri in abbondante acqua salata, dimezzando il tempo di cottura (io li ho cotti 8 minuti, invece di 14), scolarli e bloccare la cottura versandoli in una pentola di acqua fredda.

- Preparare gli stampi di alluminio e disporli in un tegame (o sulla placca da forno). Mettere all’interno di ogni stampo, 4 o 6 paccheri. Disporli in verticale, in modo da poterli farcire più facilmente.

- Riempire una siringa (o una sac-a-poche) con la crema di ricotta e funghi e farcire man mano tutti i paccheri, stando attenti a riempirli per bene

- Ora dobbiamo guarnire i paccheri, per poterli gratinare in forno…..Qui, lasciate spazio alla vostra fantasia! Personalmente, ho frullato due mozzarelle a cui ho aggiunto del prezzemolo, l’acqua di cottura dei funghi e un pizzico di sale e pepe.

- Scaldare il forno a 180°, e una volta arrivato in temperatura, infornare e lasciar cuocere almeno 20 minuti

Il tempo di cottura ovviamente varia da forno a forno…regolatevi in base alla vostra esperienza ;) Ricordatevi che la “gratinatura” dev’essere dorata e croccante

- Servire caldi……Buon appetito!!!!

La mia inesperienza con questo piatto non mi ha permesso di trovare un condimento ideale……penso che un buon sugo fatto con salsiccia e funghi sia un perfetto per guarnire questo piatto sfizioso ;)

Danubio

Esistono varie versioni di questo delizioso impasto di pane; Quello che sto per postare è, secondo il mio gusto, il migliore che io abbia provato fin’ora :)

La ricetta è di Marble, utente del Forum di Cookaround. Qui ( http://www.cookaround.com/yabbse1/showthread.php?t=10189 ) c’è la ricetta completa

———–

ingredienti:
- 500 gr di farina tipo manitoba
- 1 uovo e 4 tuorli per l’impasto
- 1 uovo per la lucidatura finale
- 1 cubetto di lievito
- 25 gr zucchero
- 150 gr di burro ammorbidito
- un pizzico di sale
- 100 gr circa di latte

————-

Procedimento:

- Fare un impasto con tutti gli ingredienti, e lavorarlo a lungo. Il latte deve essere a temperatura ambiente, ed è meglio non aggiungerlo tutto insieme per non rischiare di avere un impasto troppo morbido e dover poi aggiungere farina;

- Una volta ottenuto l’impasto farlo lievitare fino a che non raddoppia di volume (un’ora circa);

- Nel frattempo, preparare il ripieno. Ci si può sbizzarrire, e scegliere diversi abbinamenti (Caciotta e prosciutto cotto, stracchino e salsiccia, salsiccia e peperoni arrosto, pomodorini mozzarella e basilico, ecc…)

- Non appena la pasta è lievitata, lavorarla un pò e dividerla in pezzetti tutti dello stesso peso (con 16 pezzetti, il risultato è perfetto );

- Stendere ogni pezzetto in una sfoglia di 13-15 cm di diametro;

- Mettere all’interno un pò del riempimento scelto;

- Richiudere bene su quello che sarà il fondo cercando di sigillare bene (a mò di polpetta);

- Disporre le palline ottenute in una teglia e far lievitare, in luogo caldo, fino a che non si uniscono (dopo circa un’ora);

- Spennellare con il rimanente uovo sbattuto e infornare a 180° per 20, 25 minuti;

Servire caldo, e a “palline”

Marble consiglia: il solito impasto di base si può usare per il danubio dolce, magari aggiungendo un pò più di zucchero nell’impasto e del latte.
il riempimento in quel caso può essere fatto con ricotta e nutella, ricotta e gocce di cioccolata, ecc…

….Buon Appetito! :D

Per chi usasse la Macchina del pane, il procedimento è semplicissimo: mettere nel contenitore le uova, il sale, il latte e il burro ammorbidito. Subito dopo aggiungere la farina, lo zucchero e il lievito. Avviare il Programma “Impasto” (nella mia Moulinex, è il numero 13)

Sbrisolona

Questo dolce è tipico della mia terra d’origine: la splendida Mantova. La ricetta l’ho avuta da una mia anziana zia, cuoca in un albergo

Ingredienti:

- 200 gr. Farina Bianca tipo “00″

- 200 gr. Farina Gialla tipo “Fioretto”

- 200 gr. Mandorle

- 200 gr. Zucchero

- 2 Tuorli d’Uovo

- 100 gr. Burro

- 100 gr. Strutto

- Scorza grattugiata di un limone

- Vaniglia

- 1 Pizzico di Sale

——–

Procedimento:

- Mescolare insieme la farina gialla e la farina bianca, passate al setaccio;

- Aggiungere le mandorle sbriciolate grossolanamente, i tuorli d’uovo, il pizzico di sale, la vaniglia e la scorza grattugiata del limone

[io utilizzo una fiala di aroma al limone ed una di aroma alla vaniglia...si conservano più a lungo e sono sempre disponibili nella dispensa]

- Aggiungere il burro e lo strutto tagliati a tocchetti, a temperatura ambiente;

- Amalgamare il tutto con le mani fino ad ottenere un impasto ben consistente, a blocchi;

- Mettere il tutto in uno stampo imburrato ed infarinato, premendo l’impasto per non lasciare spazi vuoti

[Personalmente, imburro ed infarino solamente i bordi. Dopodichè ritaglio un disco di carta da forno della grandezza del tegame. In questo modo il fondo non si attaccherà, e risulterà più facile sformare il dolce]

- Infornare in forno statico, già caldo, a 170° per circa un’ora;

Servire con una bella spolverata di zucchero…Buon Appetito! :D



Le dita delle Streghe

Questa ricetta l’ho trovata sul sito di GialloZafferano. Questo è il link:  http://ricette.giallozafferano.it/Dita-della-strega.html

E’ Halloween….e come vuole la tradizione, serve qualcosa di “mostruoso” per festeggiare al meglio questa spaventosa festa!! :D

Complice un’invito a cena all’improvviso, ho cercato qualcosa di stuzzicante e simpatico, da proporre ai padroni di casa ed agli altri ospiti….cercando quà e là ho trovato questa simpaticissima ricetta di GialloZafferano: Le dita delle Streghe! :D

Di una semplicità unica, veloci da fare e soprattutto, deliziosi e spaventosi!

————-

Ingredienti (per circa 22 dita):

- 100 gr. Burro

- 280 gr. Farina “00″

- 100 gr. Zucchero a Velo

- 1 cucchiaino di lievito in polvere (per dolci)

- 1 pizzico di sale

- 1 uovo medio

- 1 bustina di vanillina

——————–

In una ciotola capiente mettere la farina, il burro freddo tagliato a pezzetti, l’uovo, lo zucchero a velo, la vanillina, il sale e il lievito;

impastate gli ingredienti nella ciotola fino ad ottenere una palla, poi continuate ad impastare su di una spianatoia fino a che l’impasto non risulti liscio e omogeneo.

Ottenuto l’impasto per i biscotti, formate un salsicciotto, dividetelo in pezzetti del peso di circa 25 gr l’uno, fino ad ottenere circa 22 pezzetti. Lavorate ogni pezzetto con i palmi delle mani trasformandolo in un bastoncino della lunghezza di circa 10-12 cm.

[Nota: a mio avviso, le dita risultavano troppo grosse. Ho tagliato i salsicciotti a metà, formando due pezzetti da circa 13 gr. l'uno]

Sagomate le nocche delle dita assottigliando la pasta appena prima e dopo di esse; rigatele poi leggermente con un coltellino dalla lama liscia. Sull’estremità delle dita adagiatevi una mandorla spellata, pressandola leggermente: fungerà da unghia;

[Avendo fatto le dita più piccole, le mandorle erano decisamente sproporzionate...ho ripiegato utilizzando dei pinoli]

Adagiate le dita delle streghe su di una teglia precedentemente foderata con carta da forno, lasciando uno spazio tra l’una e l’altra di circa 3 cm.

[rispettate questa distanza, poichè le dita lieviteranno leggermente durante la cottura]

Infornate i biscotti a 180° C in forno già caldo, per circa 20 minuti, dopodiché estraete le dita della strega e lasciatele raffreddare.

Una volta raffreddate, sicuramente qualche mandorla si staccherà dalla

sommità dei biscotti: per fissarle più saldamente, intingete la parte della mandorla che poggiava sul biscotto nella marmellata e quindi riposizionatela nel posto originario.

Lasciate asciugare e le dita della strega saranno pronte per essere gustate!

■ Consiglio di GialloZafferano:

Se volete rendere ancora più macabre le vostre dita della strega, potete “insanguinarle” con del colorante alimentare di color rosso oppure con marmellata o topping di fragole.

■ Consiglio personale:

Potete colorare l’impasto con del colorante verde, creando così le dita di Frankenstein…potete comunque sbizzarrirvi con i colori e gli abbinamenti :)

L’impasto a mio avviso è molto versatile, adatto per ogni occasione (addii al nubilato, compleanni, Natale)…secondo me sarebbe squisito come base di una crostata :)

Capriolo in Salmì

Ricetta di Ropa55, del forum di Cookaround.

ingredienti:

1\2 kg di bocconcini di polpa di capriolo,ben nettati da pellacchie e nervetti vari;

1\2 litro abbondante di vino (un Merlot va più che bene);

1\2 bicchiere d’aceto;

carota, sedano, cipolla, prezzemolo, rosmarino, timo, salvia, alloro, pepe nero in grani, chiodi di garofano e aghi di pino.

——–procedimento:

Scaldate il vino e l’aceto con tutti gli odori e metteteci a marinare la carne per minimo 12 ore.

L’indomani preparate un bel battuto di lardo di colonnata e cipolla.

Rosolatelo,con una noce di burro.

Poi unite la carne scolata dalla marinata e fate prender colore aggiustando di sale.

Portate avanti la cottura a fiamma dolce aiutandovi con la marinata,il tutto deve cuocere per un paio d’orette.
Ci sarebbe voluta la pentola di coccio ma ero in campana e non l’avevo.
Sringete il fondo di cottura e verdrete che la carne sarà alla fine bella tenera.

Tirate fuori la carne, e unite un pò di panna per addensare e rendere più morbido il sapore del fondo (è facoltativo).


Servite caldo.

Questo piatto è gustosissimo, e sarebbe perfetto se accompagnato da una bella polenta Taragna, o da un piatto di funghi trifolati.

Buon Appetito :)

Bomba Calorica

le basi di questo dolce, le ho prese dal Forum di Cookaround….tra parentesi ho indicato il nome della persona che all’epoca postò la ricetta)

Pan di Spagna:
- 6 uova
- 150 gr zucchero
- 200 gr farina
- scorza grattugiata di un limone

Crema al Ferrero Rocher:
- 400gr. di Nutella
- 200 ml di panna(non zuccherata,quella da cucina è ottima)
- 120 gr. di nocciole tritate
- mezzo pacco di wafers alla nocciola sbriciolati
- un cucchiaio di latte e Nesquik

Copertura al Philadelphia:
- 225g di Philadelphia
- 65g di burro morbido ma non sciolto
- 4 bustine di vanillina o un cucchiaino di essenza di vaniglia
- 550g circa di zucchero a velo
- una fiala di colorante [facoltativo]

——

Pan di Spagna [dell'utente Marble]:

- come prima cosa si mettono le uova e lo zucchero in un contenitore adatto alla cottura a bagnomaria.
- si mette poi il tutto su fuoco bassissimo, con acqua calda ma non bollente, e si inizia a montare il tutto con le fruste, fino a quando il composto non sarà ben gonfio e chiaro.
- una volta montato si aggiungono la farina setacciata e la scorza di limone, amalgamandole delicatamente senza l’uso delle fruste.
- versare il composto ottenuto in una teglia imburrata ed infarinata, o in uno stampo in silicone, diametro 24
- infornare a 170° per circa 50′
- mettere a raffreddare su una griglia fino all’utilizzo.

Crema al Ferrero Rocher [dell'utente Jayashanti]:

- Ho versato la nutella in una ciotola insieme alla panna da cucina.
- Dopo aver mescolato ho aggiunto i wafers sbriciolati ,la granella di nocciole e il cucchiaio di latte e Nesquik.
- Mescolare bene…è pronta per essere usata!

Copertura al Philadelphia [dell'utente L'Araba Felice]:

- Mettere in una ciotola burro e philadelphia e battere con le fruste elettriche a lungo fino ad ottenere una crema morbida e montata.
- Unire ora a poco a poco lo zucchero a velo e la vanillina, battendo dopo ogni aggiunta. A poco a poco la crema prendera’ consistenza, potete mettere un po’ piu’ zucchero se la volete ancora piu’ soda.
- E’ questo il momento di aggiungere eventuali coloranti o il cacao. La crema e’ pronta quando e’ soda e non scende dal cucchiaino.

——-

Procedimento:

- Una volta preparato il Pan di Spagna, tagliarlo in 3 strati.
- Bagnare uno strato alla volta, con una miscela di latte e Nesquik (o latte e miele).
- Spalmare metà crema al Ferrero Rocher sul primo strato di Pan di Spagna, coprire col secondo strato e procedere con la restante crema.
- Una volta finito, mettere il dolce su una griglia e spalmare completamente con la copertura al Philadelphia.
- Decorare con fiori di Pasta di zucchero e zuccherini argentati [la decorazione è facoltativa].
- Mettere in frigo per una notte, e servire il giorno dopo.

ecco alcune foto:

Buon appetito!!! :D

Benvenuti!

E’ da tantissimo tempo che non utilizzavo il mio Blog….un po’ gli impegni di mamma, e un po’ la pigrizia, mi hanno fatto abbandonare questo piccolo angolo personale….

Stamattina, ho deciso di rispolverarlo….ed ecco qui “.:Salvia&Rosmarino:.”…un piccolo blog che racchiude tutte le ricette di casa mia, e anche quelle che raccolgo dai vari siti Web….

Spero che la permanenza nella mia cucina sia di vostro gradimento :)

.:Pubblicità:.

.:Pubblicità:.

.:4Loot:.
Win Facebook Credits at 4Loot.com!
.:Salvia&Rosmarino:. is Spam proof, with hiddy